Il bite, quando si usa?

Il bite, quando si usa?
0 9 ottobre 2017

Oggi parliamo del bite, un apparecchio trasparente realizzato con resine acriliche o altri materiali termoformati. Al fine di ottenere risultati ottimali è importante che l’utilizzo e la sua realizzazione siano affidati agli odontoiatri. Un bite professionale andrà sempre preferito a uno preformato in vendita in farmacia; il costo è inferiore ma non si tratta di dispositivi terapeutici dal momento che ognuno di noi ha una conformazione dell’arcata dentaria diversa e quindi, come succede per ogni apparecchio ortodontico, anche questo deve essere personalizzato su misura delle nostre esigenze.

È una placca occlusale, cioè un dispositivo intraorale non invasivo ideato per la diagnosi ed il trattamento di numerose problematiche dentali e cranio-facciali. Il bite è principalmente impiegato per correggere il bruxismo, alleviare i disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare e modificare la cattiva occlusione dentale con conseguente sollievo dai dolori cervicali.­

Il termine deriva dall’inglese e significa “morso“, proprio perché si posiziona tra le due arcate dentarie e lo si morde per farlo aderire perfettamente.

PRINCIPALI FUNZIONI DEL BITE DENTALE:

  • non far digrignare o serrare i denti durante la notte, mentre si guida o si fa sport
  • corregge la postura
  • può risolvere cefalee e dolori al rachide
  • aiuta a proteggere lo smalto dai traumi da sfregamento
  • ristabilisce il corretto allineamento delle due arcate dentali
  • elimina le tensioni muscolari della mandibola e del collo
  • protezione delle protesi
  • risolvere problemi di dislocazione discale
  • diminuire la sintomatologia algica facciale
  • ridurre il russamento
  • proteggere bocca e denti durante l’attività sportiva
  • stabilizzare la terapia ortodontica nel tempo in casi specifici
  • ridurre gli inestetismi del viso

L’efficacia ortopedica (correzione della postura, riduzione del mal di schiena) è verificabile nel tempo. Il suo ruolo è quindi duplice: è in grado di fornire una nuova stabilità, riequilibrare la muscolatura e le funzionalità temporo-mandibolare, favorendo masticazione, deglutizione e riallineamento posturale, e inoltre consente la verifica della posizione scelta ai fini di eventuali terapie definitive future.

Un corpo in salute e in posizione eretta ha come obiettivo la ricerca dell’equilibrio, che grazie al bite si può ottenere con il minimo impegno muscolare e in assenza di dolore.

 

Per informazioni contatta lo studio della Dott.ssa Marina Iaquaniello in viale Roma 7 a Velletri,  chiamando il numero 06 963 00 03.

 

 

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

comments

Posted in Notizie Blog by Marina Iaquaniello | Tags:

Leave a Comment