L’odontoiatria della terza età

0 1 Ottobre 2019

L’aumento degli anni di vita porta con se anche la necessità di prestare particolare attenzione alle patologie della cosiddetta terza età.  Con gli anni iniziano ad insorgere i primi problemi  di salute e il cavo orale non fa eccezione. Non tutti conoscono quali sono le patologie che insorgono durante la terza età, ma esistono e molte volte i loro sintomi vengono trascurati perché reputati di poca importanza.

Le patologie orali che possono manifestarsi in questa fase sono le più diverse, come sono differenti i fattori che le causano. L’assunzione di alcuni tipi di medicinali, le condizioni fisiche generali della persona, una dieta non adeguata, lo stress, il fumo, il diabete o problemi cardiaci sono tutte cause di possibili insorgenze di patologie del cavo orale.

Per gli over 60 esiste poi un problema di localizzazione delle lesioni cariose che risulta spesso difficile da individuare oltre alla rapidità dell’evoluzione della patologia che può portare allo sviluppo di una lesione che coinvolge la polpa dentale e determinare finanche la frattura dell’elemento dentale.

Tra le patologie più diffuse troviamo:

Carie radicolare

Posted in Senza categoria by Marina Iaquaniello
0 23 Settembre 2019

Lavarsi i denti…un’operazione quotidiana che effettuiamo in automatico, senza pensarci. Prendiamo lo spazzolini, il dentifricio, il filo interdentale e via. Avete mai pensato che per ognuno di questi componenti c’è un’alternativa ecologica?

Spazzolini

Nell’arco della nostra vita utilizziamo da 300 ai 400 spazzolini da denti a persona, è tutto materiale non riciclabile. Esiste un’alternativa, sono spazzolini realizzati in bambù naturale completamente riciclabile e 100% biodegradabile. Utilizzano speciali setole infuse al carbone che sono altamente efficaci per ottenere la migliore igiene orale.

Dentifricio

Oltre all’involucro che regolarmente finisce nell’indifferenziato, anche il dentifricio in se contiene sostanze che potrebbero facilmente essere eliminate senza pregiudicare il risultato. Per la formazione della schiuma, per esempio,  vengono utilizzati dei tensioattivi anionici come gli alchilsolfati, tensioattivi non ionici come le ammidi degli acidi grassi, tensioattivi anfoteri come le alchilamidopropilbetaine. Sono inoltre presenti sostanze come i polialcoli, la glicerina, il glicole propilenico e il sorbitolo oltre a

Posted in Senza categoria by Marina Iaquaniello
0 23 Luglio 2019

Sapete che i Chiodi di Garofano possono essere usati per curare il mal di denti? E non solo. Risolvono anche altre patologie.

Posted in Notizie Blog, Senza categoria by admin1 | Tags:
0 26 Ottobre 2015

Nel corso degli ultimi vent’anni, la prevalenza dell’obesità è aumentata di tre volte, indipendentemente dall’età, dal sesso, dall’etnia e dal livello sociale. Nonostante milioni di persone tentino di dimagrire, il peso della popolazione tende costantemente ad aumentare. Nella Comunità Europea metà di tutti gli adulti e un bambino su cinque sono sovrappeso. Di questi, un terzo sono francamente obesi e il loro numero sta crescendo rapidamente. Ingrassare non significa solo aumentare di peso, significa creare una disarmonia. Il processo dell’accrescimento del volume corporeo è un sintomo fisico e psichico allo stesso tempo, implica un malessere generale che si rende visibile all’esterno mediante il cambiamento di forma. La scelta del cibo e la quantità che decidiamo di assumerne sono legati ai nostri modelli alimentari, alle consuetudini culturali e ambientali, al valore che attribuiamo al cibo dal punto di vista affettivo, emotivo e cognitivo. Sul cibo riversiamo ogni nostro disagio esistenziale, proiettando su di esso il nostro bisogno di amore, il nostro desiderio di acquisizione, la compensazione delle nostre frustrazioni. Per contrastare il grave problema dell’obesità si sono moltiplicate le diete proposte da soggetti più o meno preparati che vengono diffuse mediante stampa, libri e mass media in modo indiscriminato e spesso rischioso per chi si avvent

Posted in Senza categoria by Marina Iaquaniello | Tags:
0 26 Ottobre 2015
  Mangiare non è solo un modo per saziare la fame, ma anche e soprattutto per avere degli effetti sulla salute. L’uomo, rispetto agli altri esseri viventi, ha il vantaggio di poter scegliere cosa mangiare, come cuocere e come associare i diversi alimenti. L’azione sinergica dei diversi nutrienti migliora il metabolismo e può prevenire l’insorgenza delle malattie, oltre che rallentarne l’evoluzione. Una sana nutrizione deve considerare il ruolo funzionale dei cibi, in tutte le modalità di preparazione e cottura. Il paziente può conseguire il massimo risultato terapeutico, solo se applica la giusta modalità di cottura. Seguire una dieta, anche per combattere il sovrappeso o per curare diabete e colesterolo, deve essere utile per modificare le scorrette abitudini e per imparare a fare la spesa in modo più consapevole e comporre pranzi e cene gustosi, evitando i principali errori dell’alimentazione moderna. Una corretta alimentazione , in ogni momento della giornata, rappresenta la fonte per il mantenimento del buono stato di salute, primo obiettivo del nutrizionista!
Posted in Senza categoria by Marina Iaquaniello | Tags: